Meatless day: melanzane ripiene con provola affumicata

 

La domenica preparo quasi sempre un piatto di carne, la maggior parte delle volte arrosto, perché fin da piccola sono stata abituata così. La domenica era il giorno in cui si preparava qualcosa di più importante, dalla cottura più lunga, magari c’erano le lasagne ma sicuramente non mancava la carne arrosto in forno con le patate (e il dolce…).Un po’ come quando le mamme ti vestivano elegante per andare a messa, la domenica era il giorno del pranzo tutti insieme e delle cose fatte per bene. Che poi mi sono sempre chiesta perché in chiesa dovessero guardare come eri vestito.

Mia mamma è sempre stata la perfezione in questo, io non sono proprio come lei ma mi ha trasmesso molto in questo senso; di conseguenza se ho il capello un po’ disordinato non mi sento a posto per uscire. Lo stesso in cucina, mi ha trasmesso sia la capacità di fare “a occhio” quanto la manualità e il riuscire sempre a imbastire qualcosa. Io sono più precisa di lei nelle ricette ma molto più disordinata nel cucinare. Quindi, teoricamente, insieme formiamo un’accoppiata vincente.

Tutto questo per dire cosa? Che questa domenica ho cambiato rotta, niente carne (e niente dolci), avevo bisogno di un giorno meatless e allora ho preparato solo verdure e pasta fatta in casa (eh si, perché sempre domenica eh). Questo piatto è riuscito benissimo, io l’ho servito a cena insieme a un contorno di patate e friggitelli (più meatless di così). Come piatto unico potete servire una melanzana a testa, altrimenti metà se lo volete considerare come antipasto o come contorno. A voi la scelta.

Ingredienti:

2 melanzane lunghe (non troppo incurvate)
3 piccole patate (io ho utilizzato
quelle gialle di Bolgheri)
1 scalogno
Capperi q.b.
Pomodorini q.b.
Sale e pepe q.b.
Origano e timo q.b.
Provola affumicata (circa 70-80g)
Lavate bene le melanzane, tagliatele a metà nel senso della lunghezza ed estraete la polpa interna con l’aiuto di un cucchiaino o di uno scavino. Io, per far prima, ho inciso la polpa delineando lo spazio da estrarre e facendo dei tagli orizzontali e verticali tipo scacchiera; in questo modo la rimozione risulta più facile e la polpa è già tagliata a tocchetti quando andrete a estrarla. Se non le utilizzate subito mettete le melanzane e la polpa in acqua e limone per evitare che diventino più scure. Appena le utilizzerete asciugatele bene con carta assorbente. Tagliate a cubetti piccoli tre patate piccole o una patata più grande (quello lo vedrete anche voi, un po’ di occhio in cucina ci vuole). In una padella fate trasudare in poco olio uno scalogno tagliato a rondelle o tritato, unitevi i cubetti di melanzana e di patata. Saltate velocemente, aggiungeteci una manciata di capperi dissalati e da ultimo dei pomodorini tagliati anch’essi in piccoli pezzi. Aggiustate di sale e pepe. Aromatizzate con timo e origano. Spegnete il fuoco.  Ricoprite una teglia con della
carta forno, ungetela appena appena di olio e appoggiateci sopra le vostre mezze melanzane. Farcitele poi con il mix di verdure saltate in padella. Irrorate con un filo d’olio e infornate a 160° per una trentina di minuti circa. Cinque minuti prima della fine cospargete le verdure con della provola affumicata grattugiata e completate la cottura. Servite le melanzane ripiene ancora calde o tiepide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *