Pane Vino & Zucchero

Filetto di manzo alle erbe aromatiche con cottura sottosale

[dropcap]H[/dropcap]o testato la cottura sottosale svariate volte, sia col pesce che con la carne, e mi ha sempre altamente soddisfatto. Il gusto non viene alterato, anzi. In questo caso ho ottenuto una carne saporita con completa assenza di grassi aggiunti (niente olio, solo sale e erbe aromatiche) e una cottura a mio avviso perfetta (ovviamente in base al mio gusto).

L’unica cosa sulla quale dover porre l’attenzione è il tempo di cottura. Ricordo che la prima volta tolsi la teglia dal forno troppo presto, dopo mezz’ora, e dovetti rimettere in forno la carne dopo averne tagliato un pezzetto di prova; dal secondo tentativo in poi nessun problema. Avevo letto da qualche parte che per la carne sottosale bisognava calcolare 30 minuti per il primo chilo e venti minuti aggiuntivi per ogni mezzo chilo in più. Vi dico che, col mio forno, ci sono voluti 40-45 minuti di cottura a 200° per 800g di filetto di manzo. Quindi, se decidete di provare preparatevi a dover fare alcune prove iniziali. Poi magari azzeccate la cottura alla prima, io ve lo auguro.

Trovo questo metodo, oltre che salutare, estremamente pratico. Prepari in anticipo la carne in teglia, un’ora o un’ora e mezzo prima, inforni, attendi, tagli la carne e la servi sul momento. Easy.

Ingredienti:
800-1000g- di filetto di manzo scelto
aglio
rosmarino
salvia
maggiorana
pepe
2-2,5kg sale grosso da cucina
spago per legare la carne
Legate bene il vostro filetto se non lo avete già fatto fare al vostro macellaio di fiducia. In base alla grandezza del pezzo fate un trito fine con la mezzaluna di aglio, rosmarino, salvia e maggiorana che vi permetta di ricoprire l’intero filetto. Massaggiatelo quindi con le erbe su tutti i lati, pepatelo quanto basta. Prendete una teglia di grandezza adatta al vostro pezzo, create un letto di sale grosso e adagiatevi la carne, ricoprite totalmente di sale grosso. Spruzzate un po’ di acqua sulla superficie così che, a cottura ultimata, la calotta di sale si possa togliere più facilmente. Lasciate riposare un’oretta. Infornate a 200° per 40 minuti (per 800g di prodotto) o più. Sfornate, prendete il vostro filetto e accarezzatelo delicatamente per togliere il sale in eccesso ma non il trito aromatico. Tagliate a fette e servite a tavola.

filetto sottosale fasi
filetto sottosale3

10 Commenti

  1. Rispondi

    Anna Luisa e Fabio

    12 gennaio 2016

    Ha un aspetto fantastico! Molto invitante. Tecnica che uso per il pesce, a questo punto devo provare anche per la carne.

    Fabio

    • Rispondi

      panevinoezucchero

      31 gennaio 2016

      Anche io ll'ho sempre usata per il pesce, ma anche con la carne è fantastica. Si mantengono vivi tutti i sapori senza aggiungere nessun grasso alla preparazione! Io me ne sono completamente innamorata!

  2. Rispondi

    consuelo tognetti

    13 gennaio 2016

    Grazie per la tua visita nel mio blog, ho ricambiato con grande entusiasmo e mi sono ritrovata nel tuo splendido angolo cottura..non posso che farti i complimenti ^_^
    A presto <3

    • Rispondi

      panevinoezucchero

      31 gennaio 2016

      Grazie Consuelo, mi fa molto piacere ti sia piaciuto il mio piccolo angolo di cucina! A prestissimo!

  3. Rispondi

    Simo

    13 gennaio 2016

    Mi ha sempre incuriosito questo tipo di cottura, devo provare!! Complimenti per il tuo bel blog che ho scoperto da poco…
    Buona serata!

    • Rispondi

      panevinoezucchero

      31 gennaio 2016

      Provalo e non te ne pentirai! Ci vuole solo una buona dose di sale, io ne compro sempre un pacco in più perchè ho paura di non coprire mai tutta la carne! Ma con il pesce ad esempio ne basta molto meno.
      Grazie di essere passata.
      Un abbraccio

  4. Rispondi

    Alessia Mirabella

    20 gennaio 2016

    Sei crudele…Luigi quando l'ha visto è quasi svenuto! E' stupendo! Bravissima, le foto bellissime, Jamie ti ingaggerebbe di sicuro! Ti lovissimo, lo sai!

    • Rispondi

      panevinoezucchero

      31 gennaio 2016

      Io crudele?? Mi sa che Luigi è un gran buongustaio! Non ci vuole nulla a fare questa ricetta, prova a replicarla così lo farai contento! Per le foto…beh…ti ho già detto tutto via whatsapp, alcune sono fatte con l'iphone…ops, l'ho detto!

  5. Rispondi

    Laura

    25 gennaio 2016

    Eccomi finalmente 😀 e io sensibile al fascino della carne ti dico che ho cominciato a spianare pasta fresca per la nostro pranzo ideale della domenica!Bravissima!

    • Rispondi

      panevinoezucchero

      31 gennaio 2016

      Oh mamma, come sarebbe!! Pasta fresca, arrosto e torta di mele! Il pranzo perfetto! Un sogno Laura, che prima o poi si avvererà!! Ne sono certa!

LASCIA UN COMMENTO