CROSTATA RICOTTA E MASCARPONE

Era davvero da tanto tempo che volevo rifare questa crostata, sono ormai anni che mia mamma la prepara, variando ogni tanto le dosi del ripieno o la confettura. Lei spesso improvvisa, io per i dolci sono più precisa, mi lascio andare di più col salato. Ho spesso timore di sfornare un dolce mal lievitato o dalla consistenza sbagliata. Mi è successo raramente, ma riconosco che quelle poche volte che ho fallito avevo la luna storta o la testa altrove. In cucina l’umore è importante, preparare qualcosa concentrandosi su quello che si sta facendo ma allo stesso tempo riuscire a liberare la mente e la creatività. Spesso lo stare a fornelli o chinato sulla spianatoia scaccia via i pensieri negativi e cucinare diventa qualcosa di terapeutico per chi, come me, ci è così appassionato. Penso sia tutto racchiuso nel rito di creare qualcosa, che sia un piatto di pasta al pomodoro, una torta di mele o un arrosto, si crea sempre qualcosa.

Ecco che unendo farina, uova, zucchero e burro è possibile creare una base leggera e friabile. Se poi su questa base volessimo versarci un ripieno dolce e ricco otterremmo una bellissima crostata da infornare e farcire a piacimento. Base e ripieno in cottura si uniranno e all’assaggio la consistenza sarà frabile, che si scioglie in bocca.

INGREDIENTI:
Per il ripieno
250g di farina
200g di burro
100g di zucchero a velo
2 tuorli
Per la farcia
250g di ricotta fresca ben sgocciolata
130g di buon mascarpone
100g di mandorle in polvere
1 uovo
Per guarnire
confettura a piacimento, per me ciliegie

PROCEDIMENTO:
Cominciate col lavorare la farina con il burro a tocchetti, con le mani o nella planetaria con la frusta a K. Otterrete un composto sabbioso e scomposto. Aggiungete a questo punto lo zucchero e i tuorli. Continuate a lavorare a mano l’impasto velocemente cercando di mettere insieme gli ingredienti, fino a renderlo omogeneo. Formate una palla liscia e ponetela in una ciotola coperta da un piatto o in della pellicola alimentare. In una ciotola mescolate lo zucchero e la polvere di mandorle alla ricotta. Aggiungete il mascarpone e l’uovo intero. Stendete la pasta dello spessore di pochi millimetri e foderate uno stampo a cerniera dal bordo alto. Riempite con il composto appena preparato cercando di livellarlo con l’aiuto di un cucchiaio o di una spatola. Rifinite bene i bordi. Informate a 180° circa per una mezzora. La superficie si dovrà dorare (*). Sfornate e lasciate raffreddare prima di aprire la cerniera. Prima di servire la crostata guarnite con uno strato di confettura.

(*) Ponete attenzione alla base, si deve cuocere bene e non rimanere cruda. Ogni forno ha le sue caratteristiche, io pongo sempre le crostate nel ripiano più in basso affinchè si cuocia bene anche sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress spam blocked by CleanTalk.