Pane Vino & Zucchero

[dropcap]E[/dropcap]ra davvero da tanto tempo che volevo rifare questa crostata, sono ormai anni che mia mamma la prepara, variando ogni tanto le dosi del ripieno o la confettura. Lei spesso improvvisa, io per i dolci sono più precisa, mi lascio andare di più col salato. Ho spesso timore di sfornare un dolce mal lievitato o dalla consistenza sbagliata. Mi è successo raramente, ma riconosco che quelle poche volte che ho fallito avevo la luna storta o la testa altrove. In cucina l’umore è importante, preparare qualcosa concentrandosi su quello che si sta facendo ma allo stesso tempo riuscire a liberare la mente e la creatività. Spesso lo stare a fornelli o chinato sulla spianatoia scaccia via i pensieri negativi e cucinare diventa qualcosa di terapeutico per chi, come me, ci è così appassionato. Penso sia tutto racchiuso nel rito di creare qualcosa, che sia un piatto di pasta al pomodoro, una torta di mele o un arrosto, si crea sempre qualcosa.

Ecco che unendo farina, uova, zucchero e burro è possibile creare una base leggera e friabile. Se poi su questa base volessimo versarci un ripieno dolce e ricco otterremmo una bellissima crostata da infornare e farcire a piacimento. Base e ripieno in cottura si uniranno e all’assaggio la consistenza sarà frabile, che si scioglie in bocca.

INGREDIENTI:
Per il ripieno
250g di farina
200g di burro
100g di zucchero a velo
2 tuorli
Per la farcia
250g di ricotta fresca ben sgocciolata
130g di buon mascarpone
100g di mandorle in polvere
1 uovo
Per guarnire
confettura a piacimento, per me ciliegie

PROCEDIMENTO:
Cominciate col lavorare la farina con il burro a tocchetti, con le mani o nella planetaria con la frusta a K. Otterrete un composto sabbioso e scomposto. Aggiungete a questo punto lo zucchero e i tuorli. Continuate a lavorare a mano l’impasto velocemente cercando di mettere insieme gli ingredienti, fino a renderlo omogeneo. Formate una palla liscia e ponetela in una ciotola coperta da un piatto o in della pellicola alimentare. In una ciotola mescolate lo zucchero e la polvere di mandorle alla ricotta. Aggiungete il mascarpone e l’uovo intero. Stendete la pasta dello spessore di pochi millimetri e foderate uno stampo a cerniera dal bordo alto. Riempite con il composto appena preparato cercando di livellarlo con l’aiuto di un cucchiaio o di una spatola. Rifinite bene i bordi. Informate a 180° circa per una mezzora. La superficie si dovrà dorare (*). Sfornate e lasciate raffreddare prima di aprire la cerniera. Prima di servire la crostata guarnite con uno strato di confettura.

(*) Ponete attenzione alla base, si deve cuocere bene e non rimanere cruda. Ogni forno ha le sue caratteristiche, io pongo sempre le crostate nel ripiano più in basso affinchè si cuocia bene anche sotto.

LASCIA UN COMMENTO