Insalata di indivia belga e barbabietola

Il mio alimento preferito, al momento, è certamente la barbabietola. Non riesco a farne a meno e devo sempre averla in casa. La uso per preparare il pane, la pasta e diverse insalate. A questa lista mancano solo i dolci, poi penso di averla utilizzata in qualsiasi modo. Anche sottoforma di frullato insieme a carota e mela, un vero toccasana dopo la palestra. La adoro per il suo sapore dolce ma anche per il suo colore vivace. E poi fa bene, ha tanti benefici e grazie a questo e ad altri alimenti sto pian piano superando la mia infiammazione renale. Merito anche del fatto che la barbabietola è un alimento ricco di acqua e sali minerali. Quindi, che dire, mangiamola tutti più spesso.

Devo ancora trovare un modo per utilizzarne le foglie, se qualcuno avesse qualche idea vi prego di scrivermela, che ogni volta mi dispiace buttar via gli scarti. Questo non accade quando le compro già cotte. Mi succede quando non riesco ad andare al mercato e opto per quelle del supermercato confezionate. Ma se devo essere onesta, per quanto quelle confezionate mi facciano risparmiare tempo e siano già pronte da utilizzare, preferisco sempre comprarle crude e terrose, che sono così belle.

Ed è proprio quando mi capita di comprarle già cotte che in massimo due giorni le devo consumare. La cosa più frequente che mi capita di fare è proprio questa insalata. Oramai i miei pranzi infrasettimanali sono diventati sempre più leggeri e veloci, e questa insalata si prepara in meno di cinque minuti, soprattutto se si ha la barbabietola già cotta. Ma niente vieta di utilizzare la barbabietola cruda, affettandola con una mandolina. Quello che più mi piace è il contrasto tra dolce e amaro degli alimenti. Un’insalata rinfrescante, da mangiarsi prima, durante o a fine pasto per pulirsi la bocca.

INSALATA DI INDIVIA BELGA E BARBABIETOLA

In una ciotola unite l’indivia tagliata finemente e la barbabietola cotta ridotta a strisce o cubetti. Condite con sale, pepe, olio, aceto se volete, semi misti per lievitati o qualche noce. Infine sgretolateci sopra un formaggio a piacimento, per esempio la feta.  Mescolate bene e servite.

LASCIA UN COMMENTO

RELATED POSTS