QUIETE E RELAX PRESSO LA “FATTORIA I RICCI”

Ci sono luoghi che rimangono impressi, dove ti senti a casa, dove ogni volta è un dispiacere venir via e pensi già a quando potrai tornare.  C’è un calore speciale all’Agriturismo I Ricci, l’ho sempre sostenuto. Non è solo l’indiscutibile bellezza del posto, sono le persone a fare la differenza.

Continua a leggere

DI DOMENICHE PENSIEROSE E PRANZI LEGGERI

S ono settimane che ormai colleziono eventi più o meno sfortunati, mi sento ogni volta come se mi stessero tirando la maglia durante una corsa. Tante piccole cose che messe insieme mi fanno sentire rallentata, stanca, spesso nervosa. Quella odiosa impressione di correre sul posto, senza avanzare,  penso che ognuno di noi l’abbia vissuta almeno una volta nella vita. Eppure il tempo scorre, le giornate passano e io mi sento ferma. Sono alla ricerca affannosa di soluzioni, desidero consigli, cerco supporto. E per contrastare tutto questo affanno leggo e scrivo tutti i giorni e cucino di tutto nel fine settimana. Mi rendo conto di essere riuscita a distendere i nervi quando mi ritrovo a canticchiare mentre taglio un pomodoro o faccio soffriggere l’aglio in padella. Forse questa settimana appena passata è stata pesante perchè lo scorso week end non ho cucinato? Beh, potrebbe essere.   Continua a leggere

PISELLI ALLA FIORENTINA

Pubblico un altro post a distanza di pochissimo tempo, sembra quasi sia impazzita. Beh, ultimamente sono un po’ fusa, ma la verità è che ho parecchi arretrati e ho deciso che è giunto il momento di mettermi in pari e di dedicarmi a questo piccolo quanto terapeutico spazio. Spero di mantenere questo ritmo ancora per un po’, prima di potermi finalmente rilassare al mare. Quando arriva l’estate per me la parola d’ordine è FUGA. Continua a leggere

La ribollita, come piace a me

Questo post non sarebbe mai esistito, o avrebbe tardato ad arrivare, se non fosse intervenuta Alessia che in un messaggio, chiaro e diretto, mi ha scritto “Fra, voglio fare la ribollita, non ce l’hai sul blog?”. Ecco, “non ce l’hai sul blog”. In verità una volta esisteva un bel post sulla ribollita, ma nel primissimo spazio di cucina ghiotta (correva l’anno 2011), che adesso non c’è più … storia lunga, ho perso tante ricette, tra cui questa. Quindi è tempo di rimediare. Ho colto l’occasione per passare la ricetta ad Alessia e prepararmi una bella ribollita da mettere qui sul blog. Dovrete scusarmi se ve la presento così, con una sola foto, ma la gestione del tempo ultimamente è diventata come, se non peggio, una corsa a ostacoli, un tetris continuo.

Continua a leggere

Quando la mamma fa gli gnocchi

“Mamma, domenica veniamo all’agriturismo, va bene?” – “Certo, così pranziamo tutti insieme. L’ho già detto alla Cate. Ho pensato di fare gli gnocchi, quindi non arrivare tardi che mi devi dar mano prima di buttarti in piscina”. E così è stato, in una calda domenica di fine estate. Ve l’ho già detto qui che per me l’agriturismo di Caterina è un posto magico, una location da sogno, un mondo in cui immergersi e non voler più venir via. Con mia mamma in cucina ritorno un po’ bambina, adoro vederla indaffarata e preoccuparsi dei suoi commensali. Mia mamma coccola le persone, coccola i clienti a colazione, cerca sempre di preparare qualcosa in più di modo che non manchi mai niente.  A volte vorrei essere come lei, sempre disponibile e pronta, sempre piena di energie anche se l’età si fa sentire.
E qualche domenica fa mamma ci ha coccolato con gli gnocchi di patate: preparati, lessati, conditi, mangiati e rimangiati.  E dopo aver fatto tutti il bis ha avuto il coraggio di dire: “adesso che vi porto?” – “No basta Brigida, siamo pieni, davvero!”.

Continua a leggere

Il purè di baccelli freschi e la cucina del buon senso

Penso sia passato davvero troppo tempo dal mio ultimo post, se ripenso all’ultimo scatto fatto nella vecchia casa mi sembra passata un’eternità. E in questo lasso di tempo sono successe tante cose: un trasloco (anzi due, anche a lavoro ho dovuto cambiare ufficio), una casa nuova, una cucina che ha tardato ad arrivare, scatole e ancora scatole che per qualche settimana sembravano raddoppiare  anzichè diminuire. Fai le volture, aspetta che l’idraulico e l’elettricista sistemino la cucina, c’è un problema con il forno quindi devono tornare una seconda volta, poi l’imbianchino, le cose da buttare, quelle da tenere, non c’è posto per tutto e quindi “di questo che ne facciamo? Lo teniamo?”, e via discorrendo. Fatto sta che sono passati già due mesi e io me ne accorgo solo adesso, ora che il vento si è fermato e posso finalmente concedermi un po’ di respiro.

Continua a leggere

La schiacciata con l’uva toscana

Qui in Toscana dici settembre dici schiacciata con l’uva. Capisco che l’estate è finita quando nei banchi comincio a vedere l’uva fragola, e qui si può acquistare già da qualche settimana; oppure quando arrivo a casa di mia madre e sento indistintamente profumo di schiacciata dolce.

Continua a leggere

Viva la pappa col pomodoro!

La pappa al pomodoro, eccolo qui il piccolo capolavoro della cucina povera toscana. Mette sempre d’accordo tutti, non ho mai sentito nessuno a cui non piacesse la pappa al pomodoro. Esistono varie versioni, in base alla zona da cui si proviene. C’è chi la fa SOLO con i pomodori maturi e chi, come me, utilizza (a volte) la passata di pomodoro. C’è chi preferisce il trito di odori (io) e chi invece predilige il brodo vegetale (mia mamma). Chi la fa pallida, chi più colorata. Vi riporto qui due versioni: la prima è quella che faccio più frequentemente, la seconda è quella di mamma Brigida. Sono entrambe ricette di casa, buonissime nella loro semplicità.

Continua a leggere

Un ragù non ragù, o si?! Il sugo scappato o finto

Laura, col suo ultimo post, mi ha fatto venire in mente questa ricetta, a cui sono molto affezionata per la sua immediatezza, semplicità di esecuzione nonchè per la sua infinita bontà tutta toscana. Dato che era un bel po’ che non la riproponevo a tavola, mi sono decisa a cucinala proprio oggi, in una domenica di relax e svogliatezza. La scarpetta a fine pasto è stata l’apoteosi del piacere culinario. Continua a leggere