Taste&More Magazine n°26

Eccolo, l’ultimo numero di Taste&More, pieno di idee e ricette per questa stagione ricca di ingredienti buonissimi con i quali preparare calzoni, vellutate, crostini, panini, primi piatti e insalate. Neanche questa volta ci siamo fatti mancare niente, in questo numero si respira la primavera e ogni pagina mette il languorino. Sebbene l’estate sia ormai alle porte, approfittatene per sfogliare questo numero e intrappolate anche voi questa stagione in un buon piatto colorato e gustoso. Continua a leggere

PISELLI ALLA FIORENTINA

Pubblico un altro post a distanza di pochissimo tempo, sembra quasi sia impazzita. Beh, ultimamente sono un po’ fusa, ma la verità è che ho parecchi arretrati e ho deciso che è giunto il momento di mettermi in pari e di dedicarmi a questo piccolo quanto terapeutico spazio. Spero di mantenere questo ritmo ancora per un po’, prima di potermi finalmente rilassare al mare. Quando arriva l’estate per me la parola d’ordine è FUGA. Continua a leggere

INSALATA CROCCANTE CON FAVE E PECORINO

Un blog non riporta solo ricette ma anche qualche idea o spunto. Dico questo perchè in verità non penso di poter definire questa insalata una ricetta. Come direbbe Barbieri “hai messo insieme gli ingredienti”. Beh, si, è vero ho messo insieme fave e pecorino in un piatto, ma visto che ogni volta questa insalata fa la sua porca figura, sento di poterla condividere qui e darvi uno spunto qualora foste a corto di idee (non si sa mai).

La mia cucina è soprattutto semplicità, chi mi segue e/o mi conosce lo sa bene. I miei ingredienti base sono odori, uova, farina, sale, pepe, olio…basta poco e fai un piatto, anzi, potreste farne uno diverso ogni giorno della settimana utilizzando quelli appena citati. Perché la cucina è anche questo, è improvvisazione e sapersi arrangiare, con gusto aggiungerei. Continua a leggere

CAKE CON FARINA DI AVENA E FARRO

Questi fine settimana lunghi mi hanno rigenerato, forse fin troppo data la grande difficoltà a rientrare nei ritmi lavorativi. In questo periodo avere a che fare con numeri e fogli excel non è proprio il massimo, ma s’ha da fare.  Non ho fatto ponti e non sono andata molto lontano da casa, giusto una scampagnata per Pasqua; ma allungare anche solo di un giorno il week end mi è servito a recuperare un po’ di sonno e a godere delle colazioni lente e abbondanti, fatti di dolci fatti in casa, caffè bollente e chiacchiere a due; anche se lui non ama conversare appena sveglio, ma io lo faccio sempre e comunque e va a finire che vinco e riesco a farlo parlare. Continua a leggere

PIZZA DI PASQUA PER TASTE&MORE N°25

Questo nuovo anno ha portato una bella novità per questo piccolo blog: Taste & More Magazine! CHE EMOZIONE! Eeeeee…ho deciso di cominciare subito con una ricetta facente parte della mia infanzia e che mi fa davvero molto piacere condividere con voi: la pizza al formaggio di Pasqua.

Continua a leggere

Spaghetti senatore cappelli con crema di zucchine, basilico e feta

Pare proprio che il verde sia il colore del mese, la mia dispensa ne è piena e anche i miei piatti: baccelli, piselli freschi, zucchine, basilico, erbe aromatiche, insalata, peperoni dolci, ecc. I piatti sono sempre ben riusciti, come questi spaghetti dell’ultimo minuto, preparati con ingredienti freschi del momento. Poi c’è la feta, che adoro, che mi fa tanto estate e che riesce a dar sapore a molti miei piatti.

Continua a leggere

Il purè di baccelli freschi e la cucina del buon senso

Penso sia passato davvero troppo tempo dal mio ultimo post, se ripenso all’ultimo scatto fatto nella vecchia casa mi sembra passata un’eternità. E in questo lasso di tempo sono successe tante cose: un trasloco (anzi due, anche a lavoro ho dovuto cambiare ufficio), una casa nuova, una cucina che ha tardato ad arrivare, scatole e ancora scatole che per qualche settimana sembravano raddoppiare  anzichè diminuire. Fai le volture, aspetta che l’idraulico e l’elettricista sistemino la cucina, c’è un problema con il forno quindi devono tornare una seconda volta, poi l’imbianchino, le cose da buttare, quelle da tenere, non c’è posto per tutto e quindi “di questo che ne facciamo? Lo teniamo?”, e via discorrendo. Fatto sta che sono passati già due mesi e io me ne accorgo solo adesso, ora che il vento si è fermato e posso finalmente concedermi un po’ di respiro.

Continua a leggere

Patè piselli, fave e pecorino.

Ultimamente diventa difficile potersi dedicare al blog. Le settimane passano veloci tra lavoro e impegni di ogni genere. Ci metto anche la stanchezza che la sera mi fa sprofondare subito tra le braccia di Morfeo e la mattina mi rende difficile aprire gli occhi.  Resterei abbracciata al cuscino almeno un paio d’ore in più. Ma non era aprile quello del dolce dormire? Ho l’impressione che certi detti vadano rivisti e adeguati alle nuove stagioni.
A ogni modo dopo eccomi qui, a scrivere un altro post, in un sabato mattina di quiete, in attesa di riprendere in solito trantran. La stessa quiete che la scorsa settimana mi ha permesso di preparare questi crostini per il pranzo, insieme a una torta salata di cui spero di scrivere presto.
Sette giorni fa, silenzio assoluto in tutta casa, i vicini non c’erano, lui dormiva, io mi sono messa a sgranare piselli freschi e fave canticchiando qualcosa che non ricordo. Nel frattempola mia pasta madre faceva il suo lavoro. L’ho trovato rilassante, rigenerante. E’ stato un momento di rara tranquillità di cui avevo bisogno.  Ho deciso che d’ora in poi mi concederò delle piccole dosi di relax ogni fine settimana, o comunque ogni qualvolta se ne presenti l’occasione, rimandando il rimandabile. Fave e pecorino in Toscana sono legate a una certa tradizione  e ritualità; io, con questa ricetta, sono andata un po’ controcorrente, contro le abitudini secolari contadine.

Continua a leggere

Una lasagna per mamma Brigida, con asparagi e piselli

Le lasagne sono una delle specialità di mia madre. Quando ancora vivevamo tutti insieme, la domenica era sempre una buona giornata per organizzare un pranzo sostanzioso per un certo numero di persone, fossero queste amici o parenti. C’è sempre stato un bel viavai di gente in casa mia, non ho mai sofferto la solitudine sebbene vivessi lontano dai miei amici. Di questo devo ringraziare mia mamma, donna dinamica e di grandi energie. La domenica era frenetica fin dal mattino e io mi svegliavo sempre con l’odore di buon mangiare sparso per casa. La lasagna è sempre stata un suo punto forte, una sicurezza in tavola, da preparare prima e buttare in forno in prossimità del pranzo. Mia mamma Brigida mi ha sempre insegnato a essere furba in queste circostanze, per non dover affrontare tutte le preparazioni nella stessa mattinata. Apparecchiava sempre appena sveglia e si dedicava al resto nelle ore successive. Mi ripeteva non so quante volte di andarmi a preparare e di essere pronta in tempo qualora qualcuno decidesse di arrivare in anticipo. Poi scendevo le scale e lei mi diceva “i capelli”, e io capivo che non ero del tutto pronta.

Continua a leggere