pane alla barbabietola a lievitazione naturale

La mia idea di partenza era quella di fare un pane al pomodoro, con delle belle sfumature rosse che potesse intonarsi anche al periodo di festa; ma, oltre a non essere la stagione giusta per questo ingrediente, attualmente è addirittura bandito dalla mia alimentazione, come anche spinaci, bietole, lenticchie, carciofi e svariate altre cose. Quindi, quale migliore alternativa se non quella di utilizzare le rape rosse? Ne avevo abbastanza in casa e, oltretutto, dovevo ridare una sferzata di energia alla mia pasta madre.  (altro…)

I miei cappelletti in brodo e Taste&More n° 28

Io faccio parte di quella categoria di persone che appena passato ferragosto inizia a pensare “tra pochi mesi è Natale”. Si esatto, io sono quella che fa il conto alla rovescia al 25 dicembre e prepara l’albero il primo del mese. Ho sempre adorato questo periodo, fin da bambina, nonostante io sia nata proprio sotto le feste, per l’esattezza il 26 dicembre. Mi sono sentita dire di tutto “ma ti fanno un regalo solo”, “che sfiga non festeggi il tuo compleanno” (e chi lo ha detto?!), “ma come torta di compleanno mangi il panettone?” (beh, se è buono sì, ma anche una bella fetta di panbriacone o tronchetto ci sta bene). Ma in fondo cosa importa quanti regali ricevo? Il bello del Natale è l’atmosfera che si respira, è il riunirsi a tavola e mangiare le stesse cose ogni anno ma sempre con entusiasmo! E’ entrare in una casa calda che profuma di mangiare, portare un dono e salutarsi augurandosi Buon Natale.  (altro…)

Arista alle mele con patate

Da quando ho cambiato lavoro, sto pian piano ritrovando un equilibrio che avevo perso nel corso degli ultimi anni; leggo di più, penso di più a me stessa, faccio tutto senza quella sgradevole sensazione di star rincorrendo qualcosa. Sento quasi come se il tempo abbia rallentato la sua corsa e io possa così stare al passo senza affanno e senza ansia, consapevole che se una cosa non riesco a farla oggi troverò certamente il tempo domani. I progetti hanno adesso una forma più definita e posso affrontarli con più rilassatezza. (altro…)

Quiche con pere, broccoli e gorgonzola

Non sono mai stata un’amante delle torte salate, non so esattamente perchè. Pressupongo risalga tutto ai tempi delle elementari, quando alle feste ognuno portava qualcosa e io, abituata alla cucina di mamma, mi ritrovavo a dover scegliere tra torte salate molto tristi e i classici bocconcini di sfoglia con wurstel industriali. Insomma, può darsi che in passato sia incappata in qualche piatto poco buono, fatto sta che negli ultimi anni ho rivalutato un po’ questa categoria; o meglio, ho dovuto rivalutarla, dal momento che più di una volta mi è stato esplicitamente richiesto di preparare una torta salata per un pranzo veloce o una merenda tra amici. (altro…)

Involtini di verza ripieni di carne

Da quando sono andata a vivere da sola mi capita sempre più spesso di cucinare i piatti di mamma Brigida. Inizialmente sperimentavo un po’ di più, ma col tempo sono tornata a una gestione della cucina più calda e familiare. Gli arrosti della domenica sono come i suoi, il ciambellone da colazione e la crostata pure. Mangio tante verdure, come mi ha insegnato lei e nonna Pierina. Ma tra tutti i piatti che ho “emulato” mancavano giusto giusto gli involtini di verza ripieni di carne in umido. (altro…)

Torta soffice al limone

Questo è il classico esempio di esperimento ben riuscito. E quando qualcosa riesce bene al primo tentativo la soddisfazione è doppia. Tutto è cominciato domenica scorsa, quando sono andata a pranzo da mia madre. A fine pasto porta in tavola quattro dolci (mia madre è una persona seria), tra cui una torta soffice e umida buonissima, guarnita con delle mele e aromatizzata al limone. Amore al primo assaggio. Il primo pensiero è stato quello di replicarla al più presto.   (altro…)