Si ricomincia da qui, da una crostata di pesche

Ferragosto se ne è andato e con esso anche le mie ferie. Non sono state lunghissime, posso dire di essermi riposata ma non abbastanza, per riposarmi mentalmente mi sarebbe servito qualche altro giorno (si dice sempre così, ma a voler essere obiettivi due settimane passano in fretta). Però sono riuscita a leggermi ben tre libri in dieci giorni, deviando i miei pensieri altrove; attività che non facevo da un bel po’, ma che ho felicemente ri-scoperto; è oltretutto un buon metodo per scacciare l’ansia. Ho alternato romanzi a riviste di cucina e questo ha riacceso la mia fantasia e mi ha fatto venire in mente un sacco di idee e una voglia matta di impastare!

Mi sono però accorta di mancare da un bel po’ qui sul blog; questo non per poca voglia di cucinare ma per una serie di sfortunati eventi che mi hanno impegnato un po’ negli ultimi due mesi. Il peggio è passato, ho ripreso di nuovo possesso della mia casina e del pc per scrivere.

Continua a leggere

Confettura di pere dimenticate

E’ ormai noto a chi mi conosce bene che adoro le conserve. Adoro tutto ciò che è buono e racchiuso in un barattolo. Ma ho documentato ben poco di questa mia passione all’interno del blog. Quindi bisogna pian piano
rimediare.  Invasettare mi fa sentire estremamente soddisfatta. Mi piace osservare le mie creazioni impilate e ordinate in dispensa. Mi piace aprire un barattolo di marmellata o confettura a colazione, mi piace svuotarne uno piccolo su una base di pasta frolla e ricoprire il tutto con strisce intrecciate. Per non parlare dei sott’oli o sottaceti che rendono più speciale una cena frugale e arricchiscono i taglieri per gli aperitivi in compagnia.

Continua a leggere

Come celebrare i frutti di stagione (parte 2): crema in cocotte con more e scaglie di mandorle

Nel post precedente il protagonista indiscusso è stato il mirtillo, frutto prettamente estivo che si può trovare fino a settembre. Oggi tocca alla mora, in questa ricetta affogata dolcemente in una crema semplicissima cotta in forno. Chi pensa che non esistano dolci veloci da preparare si sbaglia…pochi ingredienti amalgamati insieme possono dar vita a delle vere chicche. Provate questa crema veloce, ve ne innamorerete. Al posto delle more potete usare pesche, fichi, susine, mele…qualsiasi altro frutto. Ve l’ho detto, è semplice.
Ingredienti per 4/6
persone:
2 tuorli
250 ml di panna
50 g di zucchero a velo
1 bustina di vanillina (facoltativo)
125 g di more
40g di mandorle a
scaglie
Lavate bene le more, asciugatele e disponetele nelle cocotte appena unte di burro. In una ciotola sbattete i due tuorli con lo zucchero, aggiungete la panna e la vanillina e mescolate bene con la frusta. Versate il composto nelle cocottine senza ricoprire totalmente le more, diciamo per un cm circa. Se poi volete riempire di più le vostre cocotte dovrete aumentare di poco il tempo di cottura, ma io preferisco una crema più bassa. Concludete con una spolverata di mandorle a scaglie che affogheranno leggermente nella crema. Infornate le cocotte a 160° per 15/20minuti (un po’ di più se decidete di farle più alte). Quando le toglierete dal forno la crema sembrerà ancora leggermente liquida, ma basterà attendere due minuti e si rapprenderà. Servitela tiepida o fredda.
L’idea in più:  spolverizzate con dello zucchero di canna e ripassate in forno sotto il grill o caramellizzate con l’apposito cannello a gas.

Come celebrare i frutti di stagione: torta di mirtilli e rosmarino

Una
ricetta dal sapore fresco che non appesantisce la bocca, la sua sofficità la
rende perfetta come torta per colazioni o come dessert servito con una buona
“bollicina”, un vino spumante per intendersi, meglio se un Demi-sec
(gli altri spumanti – brut, extra-brut, rosè, saten, ecc – sono più adatti per
aperitivi e perfetti abbinati a piatti a base di pesce). 
Oltre
a essere buona questa torta è velocissima da fare, per niente impegnativa, lo
zucchero di canna la rende molto rustica e la crosticina dolce che si forma in
superficie la rende ancor più speciale. I mirtilli, che trovate facilmente
adesso perchè di stagione, regalano dolcezza e colore. Cosa volere di più da un
dolce? Ah, il rosmarino, ho azzardato…ma visto che quando preparo la
schiacciata con l’uva (o con i fichi!!!! provatela!) è l’ingrediente che più mi
piace, ho deciso di provare; ho fatto bene, il risultato mi ha soddisfatto in
pieno.    

Ingredienti:

200g di farina
125gdi zucchero di canna
125g di burro fuso
1/2 bustina di lievito
1bustina di vanillina
2 uova
3-4 cucchiai di latte
1 rametto di rosmarino tritato finemente
50g di mirtilli
2-3 susine a polpa rossa (facoltativo)
In una ciotola
sbattete bene le uova con lo zucchero, aggiungete il burro fuso, le polveri, il
latte e il rosmarino tritato finemente. Amalgamate bene tutti gli
ingredienti con l’aiuto di una spatola. Da ultimo unite i mirtilli infarinati.
Vi avverto che otterrete un impasto sodo e corposo, ma dopo la cottura
otterrete una torta soffice che si scioglierà in bocca.
Imburrate e infarinate
il vostro stampo a cerniera. Versatevi il composto. Aggiungete qualche fetta di
susina a polpa rossa a guarnizione (facoltativo). Spolverate di zucchero di
canna e infornate a 180° per 30 minuti circa. Fate la prova dello stecchino per
sicurezza.