TORTA SOFFICE ALL’ARANCIA SENZA GLUTINE

Eccolo, il nuovo anno. Cosa può mai cambiare tra il 31 e l’1? Siamo soliti in questo periodo fare bilanci e nuovi propositi per l’anno che verrà. Fino a qualche anno fa scandivo diversamente i miei anni, per me andavano da settembre a settembre, come la scuola, solo che a fine di questo periodo c’erano le vacanze, la fine degli esami e la fuga al mare, qualsiasi mare. E anche se adesso le mie vacanze sono molto più ridotte, tendo ancora un po’ a fare i conti con me stessa a fine agosto/inizio settembre, spesso di fronte al mare.

Continua a leggere

TORTA DI MELE E CAROTE

L’autunno e’ la stagione piu’ dolce, e quello che perdiamo in fiori lo guadagniamo in frutti. – Cit. Samuel Butler

E se l’autunno è la stagione più dolce, di cui ogni anno mi innamoro per i suoi colori e per il suo spirito riflessivo, non potevo non celebrarlo con una torta di mele. Dopo i muffins ho deciso che non era ancora tempo di cambiare frutto. Dopotutto le mele si prestano così bene in cucina. E poi io adoro le torte di mele, tanto quanto gli arrosti della domenica e la pasta fatta in casa.

Continua a leggere

Muffins alle mele cotte

Nella vita ci vuole sempre un diversivo, qualcosa che rompa la monotonia o la fatica quotidiana. Questione di bilanciamento, di benessere, di stabilità. Ognuno sceglie i suoi svaghi, le sue evasioni. Per me un diversivo è svegliarsi la domenica mattina e fare il pane o un ciambellone; un diversivo è andare a fare una passeggiata tra gli ulivi sopra casa; un diversivo è scrivere sul blog; un diversivo è un aperitivo con la mia amica Fede; un diversivo è sentire Alessia la mattina prima di attaccare al lavoro; un diversivo è prendere un treno per Roma per incontrare Alessia, Luigi, Laura e Marco. Un diversivo è incontrarsi di nuovo a distanza di due settimane ed esserne felicissima.

Continua a leggere

Cake allo yogurt con farina integrale e ciliegie

Ho notato che spesso, sul blog, mi viene naturale parlare del tempo che non basta mai e delle colazioni che vorrei non avessero mai fine. E sebbene il primo sia un argomento molto vasto, di sicuro il secondo in parte ci rientra, è una retta che talvolta si interseca con l’altra, soprattutto quando mi lamento silenziosamente della mancanza di tempo per fare una colazione come si deve. Il fatto è che la mattina ci nuoterei nella mia tazzona di caffellatte, coccolata dal calore e dal profumo di caffè, con la testa ancora assonnata e le spalle che pregano per tornare qualche minuto a letto.

Continua a leggere

Ciambella sofficissima alla panna

 
Faccio capolino dopo quasi un mese, un mese lungo, impegnativo, fatto di alti e bassi, di soddisfazioni e di preoccupazioni, di sorrisi e pianti,  insomma, un mese intenso. Avevo perso un po’ la vena di fotografare e pubblicare, ma non quella di cucinare, sebbene per qualche settimana non abbia avuto molto appetito. Ma adesso è tornato, come la mia voglia di essere più presente su questo spazio. Voglia che sarà difficile soddisfare dato il sempre meno tempo a disposizione e un trasloco alle porte, ma farò il possibile per condividere le mie imprese migliori.

Continua a leggere

Life begins after coffee. La torta perfetta per ogni risveglio

Sono stata indecisa se pubblicare questa ricetta, per via delle foto fatte di fretta e furia, in condizioni precarie, del poco tempo avuto a disposizione. So che “veloce” e “bene” non sempre vanno a braccetto, ma la verità è che questa torta è davvero troppo buona per non essere condivisa e di questo passo, se stessi sempre dietro al tempo che scorre e che condiziona inevitabilmente la mia quotidianità, mi ritroverei a dover abbandonare questo spazio, a cui però tengo davvero tanto. Sono convinta che i miei lettori più fedeli, che mi scrivono e mi inviano foto delle ricette che pubblico, perdoneranno le mie assenze e le mie foto imperfette.

Continua a leggere

TORTA CON FARINA DI CASTAGNE E CIOCCOLATO

Adoro il cioccolato, fondente, al 70%. Ne tengo sempre una scorta in casa e di tanto in tanto la sera ne stacco un pezzetto e me lo gusto con un sorso di caffè, freddo o caldo. E’ risaputo anche che ho un debole per le torte al cioccolato o qualsiasi torta ne contenga solo un po’.  Una sera, mezzanotte, non dormivo. Ero sola in casa e non avevo nessuna intenzione di andare a letto. Mi sentivo irrequieta, mi mancava qualcosa, provavo a leggere ma avevo la testa altrove, quindi mi dirigo verso la dispensa e stacco un pezzetto di cioccolato, mi risiedo sul divano apparentemente soddisfatta. Non lo ero. Mi apparecchio la tavola per la colazione dell’indomani (abitudine del mio LUI) e mi accorgo di avere “solo” i fiocchi d’avena. Male male male. Ci vuole una torta.

Continua a leggere

:::Welcome Autumn::: cake alle mele con farina di kamut e nocciole

Aspettavo da tempo di preparare una torta di mele. Aspettavo che cambiasse il tempo, che la nuova stagione si facesse sentire un po’ di più. E, sebbene io odi fortemente il vento freddo che mi scompiglia i capelli e me li annoda tutti (colpa di mio padre da cui ho ereditato un capello tanto fine da attorcigliarsi con niente), c’è sempre qualcosa di confortante nell’autunno che mi fa sopportare sia il vento che la pioggia. E quel confortante, ho scoperto poi col tempo, è racchiuso, tra le altre cose, nella possibilità di accendere il forno più frequentemente, mettere su qualche zuppa, impastare la frolla senza avere le mani troppo calde per farlo, sfornare un pane, un arrosto o…una torta di mele.

Continua a leggere

Ciambella mandorle e limoncello

Comincio a sentire la nuova stagione che avanza, lo vedo da ciò che cucino oltre che a godere dell’aria frizzantina della mattina. Il forno comincia a lavorare sodo nel fine settimana tra pani, arrosti e torte da colazione. E dopo il pane e la schiacciata con l’uva della scorsa settimana, non potevo far iniziare questo lunedì senza una coccola mattutina.

Continua a leggere