Quattro quarti: la soluzione sempre perfetta