C

Crema di zucca alla curcuma con pane croccante e feta

Ancora mi chiedo come mai questa ricetta non fosse ancora presente su questo blog. Per tutto il periodo in cui è possibile reperire la zucca, questo è il piatto che ogni santissima settimana passa per la mia tavola. In realtà cucino la zucca anche in altri modi, ma la crema zucca e curcuma non manca MAI. Anche perché è una base adatta a più preparazioni e, se mangiata così, è possibile accompagnarla in tantissimi altri modi. Ad esempio, ci condisco il riso basmati che mangio poi insieme al pollo. Oppure al posto della feta utilizzo della ricotta salata. Un pizzico di curry e gamberi alla piastra? Cips di cavolo nero e parmigiano? Vi ho convito?

Le alternative sono tante ed è anche per questo che adoro questa crema. Forse questo post è un po’ prematuro visto che siamo solo a inizio settembre, ma so che sarà utile nei prossimi mesi a tutti coloro che hanno voglia di una pietanza veloce, versatile, ma soprattutto buona.

Io ho l’abitudine i comprare la zucca intera, la mia preferita per questa preparazione è la Butternut.

La taglio a metà per lungo e la inforno con la polpa rivolta verso il basso per circa 40 minuti a 180° circa, ovvero il tempo necessario affinchè la polpa sia morbida da poterla estrarre con il cucchiaio. Capisco che la zucca è pronta quando riesco a infilzare facilmente la buccia con la forchetta. Prelevo poi la polpa con un cucchiaio e la trasferisco in un contenitore ermetico.

In questo modo accorcio tantissimo i tempi di preparazione delle mie ricette. La si può utilizzare per preparare questa crema squisita, oppure come base per un risotto o per dei pancakes salati. O, perchè no, per un dolce da colazione.

Preparare una buona scorta di polpa di zucca già cotta fa parte della mia organizzazione settimanale. Di solito dedico un giorno alla settimana per la preparazione delle basi per i giorni successivi. Oltre alla zucca, cuocio anche altre verdure al forno o al vapore, per poi utilizzarle nei giorni successivi (chi deve preparare la schiscetta per il lavoro o ha poco tempo per preparare la cena mi capirà). Voi siete liberissimi di preparare questa crema con la zucca “cruda”, allungherete i tempi di poco, circa 10-15 minuti.

Crema di zucca alla curcuma con pane croccante e feta

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

ingredienti

  • 800g di polpa di zucca
  • 1 cipolla grande
  • sale e pepe q.b.
  • Curcuma o curry a piacere
  • 1 confezione di Feta (circa 200g)
  • 2 fette di pane casareccio o crostini di pane già pronti

Istruzioni

  1. Tagliate finemente la cipolla e fatela rosolare in una casseruola fino a doratura, senza bruciarla.
  2. Unite la polpa di zucca e allungate con un po’ di acqua. Salate. Mescolate con un mestolo per far amalgamare gli ingredienti.
  3. A fuoco spento frullate direttamente in casseruola fino a ottenere una crema liscia e della consistenza che desiderate. Se troppo acquosa lasciate cuocere un altro po’ (mescolando sempre), altrimenti allungate con un altro po’ di acqua.
  4. Unite la curcuma in polvere e un pizzico di pepe. Alcune spezie sono più forti di altre, quindi regolate in base al vostro gusto. Assaggiate sempre la vostra pietanza. Mescolate bene per amalgamare questi ultimi ingredienti alla vostra crema.
  5. In una padella antiaderente fate soffriggere in poco olio il pane tagliato a cubetti, fino a quando non risulterà dorato e croccante. Potete aggiungere un rametto di rosmarino o della salvia per aromatizzare il tutto.
  6. Servite la crema di zucca con i crostini di pane croccanti e la feta sbriciolata.
Se volete potete utilizzare anche la zucca cruda, i tempi di cottura di allungheranno di poco (circa dieci minuti). In questo caso lasciate cuocere la zucca insieme alla cipolla fino a quando non sarà morbida abbastanza da poterla frullare. Necessiterà di più acqua in cottura.
CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.