La mia idea di partenza era quella di replicare le polpette di mia madre, quelle belle “imbottite” con uovo sodo e mozzarella filante (in pieno stile “calabro”), ma poi ho fatto due conti: siamo in due in casa, il tempo è ristretto (come sempre, anche di domenica), facendo bene la conta mancavano alcuni ingredienti, ma soprattutto…vorrei che Andrea prima testasse quelle “vere” di mammà. Niente però vi vieta di aggiungere al cuore delle vostre polpette un pezzettino di mozzarella o della scamorza. Prima o poi pubblicherò anche le originali di Mamma Brigida, ma vorrei immortalarle e farvele vedere cucinate da lei, perchè è una vera poesia per gli occhi oltre che per il palato. Riesce a ottenere lo stesso risultato sia friggendole che cuocendole in forno, davvero non si sente la differenza! Lei le considera quasi un contorno, per me sono un piatto unico e infatti, di solito, mangio solo quelle. Ma vi svelo un segreto….il giorno dopo sono ancora più buone 😛

Quindi niente “imbottitura” per questa volta, polpette semplici di melanzane che potete anche cuocere in forno (io le ho fritte). Un successo che sicuramente replicherò. Eccovi a voi la ricettuzza, fatta di pochi ingredienti e davvero facilissima. Se volete potete  congelare le polpettine impanate e cuocerle in un secondo momento (da congelate, attenti ai cristalli di ghiaccio).

 

Polpette di melanzane

Ingredienti per circa 30 polpette:
2 melanzane (circa 400g di polpa al netto degli scarti)
100g di pangrattato + altro per la panatura
100g di parmigiano
Sale, pepe q.b
Trito di aglio e prezzemolo
2 uova
Un cucchiaio di fiocchi d’avena 

Procedimento:

Lavate e asciugate le melanzane, tagliatele a cubetti piccoli. Salate e mettete in uno scolapasta sopra una ciotola per una mezz’ora. Passato il tempo strizzate i cubetti di melanzana e tamponateli con un panno carta. In una padella fate soffriggere in poco olio evo due spicchi di aglio schiacciati. Unite i cubetti di melanzana e cuocete per una decina di minuti o fino a quando non saranno morbide. Verso la fine unite qualche fogliolina di basilico. Togliete l’aglio e trasferite in una ciotola. Lasciatele intiepidire. Schiacciate le melanzane con una forchetta, aggiungete quindi le uova, il pangrattato, il formaggio, il sale, il pepe e il trito di aglio e prezzemolo. Amalgamate bene gli ingredienti.

Con l’aiuto di un cucchiaino  formate delle polpette della grandezza di una noce (o quella che desiderate). Giratele nel palmo delle mani per dargli una forma tondeggiante.  Passatele poi nel pangrattato. Una volta impanate tutte le polpette di melanzane, friggetele in abbondante olio di semi di arachide ben caldo. Scolatele una volta raggiunta la doratura. Adagiatele su carta assorbente. Servite le polpette di melanzane ancora calde con appena un pizzico di sale.  

Stappatevi una birra fresca e godetevi l’estate con questo finger food.  

 
CategoriesSenza categoria
  1. Qualsiasi cosa esista sotto forma di polpetta, mi piace!!! Ma perché……esiste qualcosa che non possa diventarlo!?!?!??! Ahahaahhahaha…polpetta sempre e comunque Francesca!!!

  2. La cucina delle nostre mamme è inimitabile per un semplicissimo motivo: è così intrisa di ricordi, che riassaporarli fatti dalle loro mani conservano ancora tutto il sapore della dolcezza dell'infanzia. Le polpettine di melanzane le preparava sempre, proprio come le tue, senza aggiunta di uova o mozzarella. Inutile dire che anche la versione Verderame mi attira molto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.