La schiaccia della domenica

Avete presente la schiaccia bella scrocchiarella e non troppo alta? Perfetta da sola o farcita con prosciutto crudo o mortadella? Quella bella saporita, che si accompagna bene a una birra ghiacciata o, per me che sono toscana, anche a un gottin di vino rosso? Sì, proprio quella. Ecco, è la mia schiaccia del week end. Ormai è diventato talmente automatico impastare che a volte mi scordo di dosare gli ingredienti perchè so già cosa voglio ottenere e che consistenza deve avere l’impasto. Talvolta, variando semplicemente le farine e in base alle temperature del giorno, ottengo risultati leggermente diversi, ma pur sempre buonissimi. Di regola utilizzo la farina di tipo 1 macinata a pietra, ma capita anche di usare la 0 o un mix di farine (farro, sorgo, teff, tipo 2, ecc.); in base a questo mi regolo di conseguenza con i liquidi, a seconda del grado di assorbimento delle farine. (altro…)